Lun. Lug 6th, 2020

COISP Arezzo

Sindacato di Polizia

Sopralluoghi e rilievi incidenti in ambito ferroviario – Quale formazione?

2 min read

AL SIGNOR DIRIGENTE DEL COMPARTIMENTO POLIZIA FERROVIARIA PER LA TOSCANA

Ill.ma Dr.ssa MONALDI,

questa Segreteria Regionale COISP, su esplicita richiesta dei propri iscritti e non solo, porge alla Sua attenzione quanto andrà brevemente ad illustrare.

Da alcuni mesi sono in corso una serie di aggiornamenti/abilitazioni svolte dal personale da Lei diretto circa le modalità di rilevazione degli incidenti in ambito ferroviario.

Il personale Polfer coinvolto in tale attività formativa viene inviato a svolgere una serie di giornate di aggiornamento presso i vari Gabinetti Provinciali di Polizia Scientifica della Toscana così da poter espletare in seguito, secondo quanto ci è stato riferito, in maniera autonoma ed esclusiva, eventuali sopralluoghi di possibili incidenti ferroviari con danni a cose o persone.

In pratica gli stessi operatori dovranno intervenire direttamente ed espletare tutte quelle tipiche attività d’intervento che fino ad oggi richiedevano la presenza dei colleghi della Polizia Scientifica, ovvero raccogliere prove ed informazioni, eseguire rilievi fotografici e video, repertare tracce e prove attinenti al fatto ed eseguire un sopralluogo descrittivo dell’evento.

Appare necessario a parere di questa O.S. COISP dirimere ogni dubbio circa le modalità d’intervento del personale Polfer in determinati contesti operativi come ad esempio nel caso vi siano delle vittime.

Siamo certi che non potrà non convenire sul fatto che un corso di poche ore non può garantire una adeguata formazione e preparazione al pari di quella acquisita dal personale della Polizia Scientifica durante i mesi di formazione necessari per conseguire la qualifica tecnico-scientifica, né mettere al riparo i nostri colleghi della Polizia Ferroviaria da eventuali errori o ripercussioni personali sia in ambito penale che civile.

Stante quanto sopra Le chiediamo di volerci cortesemente prospettare il quadro normativo e giuridico nonché eventuali disposizioni ministeriali che hanno portato alla messa in atto di tale formazione anche per le eventuali trascrizioni a Foglio Matricolare dell’eventuale abilitazione conseguita.

Arezzo, 4 novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.