Lun. Lug 6th, 2020

COISP Arezzo

Sindacato di Polizia

Polmonite da nuovo coronavirus COVID-19 Contrasto del contagio – Funzionalità dell’UPGeSP, tutela del personale.

2 min read

Egregio Signor Questore,

la costante evoluzione della situazione epidemiologica da nuovo coronavirus ha obbligato il Governo a porre in essere misure straordinarie per limitare la circolazione delle persone e tali provvedimenti governativi hanno comportato l’implementazione dei servizi su strada da parte delle Forze di Polizia per assicurare l’osservanza delle misure.

Detta situazione, come ben delineato dalla S.V. con nota Cat.A4 Gab.2020(401) del 21 u.s., ha comportato un aumento esponenziale delle incombenze del locale Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico sia per quanto riguarda la gestione di tutti gli equipaggi impegnati sul territorio e il servizio “113”, sia relativamente alla trattazione degli atti riconducibili agli esiti dell’azione operativa esterna in particolare quella afferente i servizi di ordine pubblico per il contrasto del contagio.

Questa O.S. COISP, osservando il drammatico contesto nazionale causato dell’emergenza pandemica da infezione del COVID-19, condivide pienamente tutte le misure temporanee ed eccezionali che la S.V. sta mettendo in atto per garantire l’osservanza delle disposizioni governative.

Tuttavia si chiede che il personale delle articolazioni interne della Questura che verrà utilizzato per i citati compiti dell’UPGeSP, venga messo a disposizione di tale Ufficio secondo una equa rotazione e pianificazione ed evitando, inoltre, una promiscuità negli stessi spazi. Infatti, nonostante tutti i colleghi saranno di certo adeguatamente muniti di idonei strumenti di protezione individuale, appare evidente l’opportunità di continuare a circoscrivere i vari settori della Questura, così evitando che l’eventuale contaminazione di un singolo possa espandersi in tutta la Questura.

Peraltro tali accorgimenti vengono allo stato attuale già messi in atto nell’ambito di ogni singola articolazione, ivi compreso l’UPGeSP, cercando di eliminare al massimo i contatti tra il personale che le compongono e permettendo anche all’interno delle stesse, per esempio, di fruire di strumenti quali il “lavoro agile” o altro … per cui medesima e maggiore cura dovrà esserci adesso che il personale dei vari settori si troverà a collaborare con l’UPGeSP nei preminenti compiti ad esso assegnato.

Resta ben inteso che la priorità dell’attività dell’UPGeSP, secondo quanto anche esposto dalla S.V., debba essere predominante rispetto a tutte le normali attività burocratiche senza creare disparità tra i vari uffici anche nella compartecipazione quotidiana ai servizi di O.P..

Si auspica inoltre la predisposizione di chiare e specifiche “schede di lavoro” per le competenze da adempiere durante i controlli e le eventuali procedure di sviluppo delle attività.

GRAZIE.

La Segreteria Provinciale del COISP

Arezzo, 22 marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.