Ven. Feb 23rd, 2024

COISP Arezzo

Sindacato di Polizia

Trasferimenti, aggregazioni, assegnazioni e/o assegnazioni temporanee. Indifferenza …

5 min read

“Pare evidente una totale incertezza gestionale, indifferenza verso i colleghi con una maggiore anzianità anagrafica e di servizio nonché un’assenza assoluta di pianificazione. Sono necessari urgenti chiarimenti.”

Gent.mo Signor Questore,

questa Federazione le aveva chiesto di rafforzare l’ufficio DIGOS e la Squadra Mobile stante anche la crescente attività che il periodo attuale impone a tali settori mentre quanto al pure necessario rafforzamento della Divisione Anticrimine (bisogno di cui probabilmente la S.V. si è reso conto solo dopo i recenti fatti di Badia al Pino) e all’eventuale urgenza di rinforzare uffici quali la Divisione P.A.S., l’Ufficio Immigrazione, l’Ufficio di Gabinetto, etc. etc.., le abbiamo chiesto di rappresentare al personale TUTTO dette esigenze consentendo così di presentare istanze verso tali settori (fino a poco tempo fa quasi nessuno faceva domanda di assegnazione ad essi perché – gli veniva detto – sarebbe stato “tempo perso”) per poi vedersele accolte in ragione della professionalità posseduta e dell’anzianità di servizio.

Immaginiamo che anche altri sindacati abbiano fatto la stessa cosa, segnalando eventualmente le legittime aspirazioni del personale.

Lei ha fatto qualcosa di quanto le avevamo chiesto? Certo che no. Proseguendo nella linea che già l’aveva contraddistinto nelle precedenti movimentazioni, anche in queste ultime ha preferito spostare a destra e manca i colleghi giovanissimi dimostrando totale indifferenza, o forse gravissima disattenzione … poco cambia, verso i tanti colleghi che da tempo ambiscono ad essere assegnati in taluni settori e che da decenni garantiscono la funzionalità di questa Questura. Colleghi oggi incomprensibilmente ignorati ai quali però si ha il coraggio di continuare a chiedere sacrifici ed abnegazione ben maggiore di quanto ciascuno di loro dovrebbe offrire.

Ora, andando dritti al punto, poiché le sue disposizioni inerenti la mobilità del personale non forniscono alcuna concreta giustificazione, come invero dovrebbe essere, ma fanno solo riferimento a sommarie esigenze di servizio, le chiediamo di motivare in maniera dettagliata ciascuna movimentazione recentemente effettuata, essendo più che generico il riferimento ad “esigenze di servizio” o ad “esigenze di servizio … come conseguenza ed in previsione di imminenti pensionamenti”.

In particolare le è chiesto di spiegarci (di riflesso a tutto il personale):

  • quale plausibile motivazione l’ha portata a negare agli uffici investigativi quel necessario rafforzamento dell’organico reso ancor più evidente negli ultimi periodi;
  • quale plausibile motivazione l’ha portata a privare il Nucleo Volanti di un Vice Ispettore e trasferirlo alla Squadra Mobile quando detto Nucleo già si trovava dotato di un solo Ufficiale di P.G. per turno (situazione già di per sé grave) e adesso avrà uno di detti turni mancante di tale importante e necessaria figura sia per la professionalità che indubbiamente possiede in ragione della qualifica rivestita che per l’esperienza di tanti anni di servizio, quando la Squadra Mobile su un totale di 18
  • unità poteva già contare su ben 13 Ufficiali di P.G. … cosa che lei quando aveva già deciso di fare tale movimento nemmeno sapeva.
  • quale plausibile motivazione l’ha portata ad assegnare, aggregare, assegnare temporaneamente (movimentazioni del 23 dicembre, del 23 gennaio, del 9 e 18 febbraio) giovani colleghi all’Ufficio di Gabinetto (non alla Sezione Servizi), alla Divisione Anticrimine, all’Ufficio Immigrazione, alla Divisione P.A.S., etc.., ignorando il fatto che altri colleghi con molti più anni di servizio potevano essere interessati a proseguire la loro attività lavorativa presso tali settori e che – come le è stato da noi puntualizzato – in passato non hanno fatto domanda di esservi assegnati in quanto gli stessi erano organicamente completi e quindi gli era stato detto che sarebbe stato “tempo perso” …. ma ha anche disposto tali assegnazioni, aggregazioni, assegnazioni temporanee ignorando le istanze già presenti di colleghi con decenni di servizio sulle spalle, una professionalità che non ammette dubbi, una credibilità indiscutibile (sono altri ad averla persa), una abnegazione e disponibilità continua … fino ad adesso.

Le chiediamo inoltre, egregio Questore, di chiarire in maniera quanto più possibile dettagliato, per ciascuna assegnazione temporanea e aggregazione sinora disposta, se essa abbia avuto il fine di sopperire a situazioni emergenziali dovute a momentanei carichi di lavoro che non potevano essere pianificati, e quando lei si immagina che cesseranno tali esigenze, oppure se dette assegnazioni/aggregazioni hanno avuto il fine di far fronte a carenze di organico esistenti o che si avranno (anche “come conseguenza ed in previsione di imminenti pensionamenti”) e ancora, in quest’ultimo caso, le motivazioni o chi l’ha portata ad ignorare del tutto i colleghi “anziani” anagraficamente e per anni di servizio di questa Questura ponendo in essere quella che noi riteniamo una gravissima ed inaccettabile …. disattenzione.

Anche in considerazione, infine, di alcune voci circa un deciso veto opposto al trasferimento in altri settori della Questura di colleghi del Nucleo Volanti (ruolo degli Agenti ed Assistenti con qualifica superiore a quella iniziale) in quanto lo stesso non può privarsene, vorrà altresì la S.V. delineare in maniera chiara la composizione “tipo” per ciascun turno del ridetto Nucleo, ovvero quanti appartenenti al ruolo degli Ispettori e quanti del ruolo dei Sovrintendenti nonché quanti Assistenti Capo, quanti Assistenti, Agenti Scelti e Agenti. Chiaramente ci attendiamo che chiarisca anche se la presenza di ciascuno dovrà essere tassativa oppure, ad esempio, se un Ufficiale di P.G. è necessario ma se ne può anche fare a meno se è assente dal servizio, oppure anche se a bordo di una pattuglia è d’obbligo, per garantire l’opportuna esperienza, la presenza di almeno un dipendente con un certo numero di anzianità di servizio (e quale essa sia) ma se, in assenza di questo o qualora l’organico di un turno non ne garantisca la presenza, si può ben disporre una Volante composta da due colleghi che assieme non arrivano a 8 mesi di servizio (come lei ha fatto nei mesi trascorsi mostrando indifferenza verso i rischi per il personale interessato).

Insomma, vorrà la S.V. avere il coraggio di dire a ciascun collega, che da anni dà l’anima per consentire ai vari Questori (Lei compreso) di pubblicizzarsi con l’opinione pubblica e il Dipartimento, quel che già avviene, ovvero che la presenza del collega Ispettore, Sovrintendente, Assistente, Agente, è indispensabile finché c’è ma se ne può fare benissimo a meno quando manca. Del resto è così che si fa quando a chi guida l’Amministrazione manca una qualsivoglia pianificazione ed un reale interesse verso il personale e le sue stesse esigenze … con l’auspicio che vada tutto bene o che eventualmente un eventuale accadimento sfavorevole produca effetti solo sugli altri.

Nell’attesa di un urgente riscontro si porgono distinti saluti.

La Segreteria Provinciale della

Federazione COISP-MOSAP di Arezzo

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.