Iscrizione alla Newsletter

Coisp Segreteria Arezzo, Evidenza

Tecnologia ed Informatica

commissione tecnologia informatica
Posted: 16 novembre 2015 alle 22:38   /   by   /   comments (0)

Il giorno 11 novembre 2015, alle ore 10.00, nella Sala Petri della Questura di
Arezzo, e stata convocata la Commissione Tecnologia ed Informatica, presieduta dal Vice Questore Vicario Dott.ssa C. C.. Si dà atto che la convocazione è stata inviata a tutti i componenti designati come da decreto del Sig. Questore di Arezzo. Sono presenti, per l’Amministrazione i seguenti membri:
Primo Dirigente Dott. L. S. (Anticrimine)
Commissario Capo Dott. V. A. (UPGSP),
Commissario Capo Dott.ssa P. F. (Uff. Personale),
Sostituto Commissario L. F. (Sez. Stradale),
Sostituto Commissario A. G. (Uff. Personale),
Sostituto Commissario L. B. (DIGOS),
Sono presenti, per la parte sindacale, i seguenti membri:
L. DE G. SIULP;
S. O. – SILP CGIL;
R. M. SIAP
S. L. – U.G.L. Polizia di Stato
Andrea ROSSI – COISP
G. L. L. – CONSAP
Svolge le funzioni di segretario Ispettore Capo A. B.-
E’ assente, regolarmente convocato, per la parte sindacale, R. DI T.
del SAP contattato telefonicamente il componente supplente che non poteva
intervenire poiché in servizio, nonché il Segretario Provinciale, non è stato possibile garantire la presenza di un rappresentante della O.S. predetta.-
Prima dell’inizio della Commissione si fa presente che a seguito dell’unione delle sigle sindacali FEDERAZIONE S.P. con la CONSAP, si é proceduto a Convocare un componente in meno dell Amministrazione, rispetto al decreto del Questore, onde garantire la pariteticità della commissione.
Il Presidente, preso atto della regolarità della convocazione e della validità della seduta, dà lettura del precedente verbale del 30.06.2015. Nella circostanza porta a conoscenza della Commissione quanto riportato nella nota (che si allega alla presente) della Sezione Polizia Stradale di Arezzo relativamente alle problematiche sollevate nella riunione di cui sopra.
Il Presidente fa presente che relativamente alla telecamera da installare presso il Commissariato di Sansepolcro è stata sollecitata anche recentemente la procedura per l’installazione della stessa.-
Illustra inoltre la dotazione di PC presenti presso questi Uffici con documento che si allega alla presente.-
Il Presidente relativamente al MIPGWEB ricorda che è un obiettivo del Capo della Polizia e relativamente allo sviluppo del sistema sono stati effettuati numerosi incontri\lezioni da parte del Referente del Sistema con gli operatori di tutti gli Uffici al fine di risolvere le eventuali criticità dove emerse ed aver pubblicato varie circolari informative che integrano il manuale d’uso. Ulteriori incontri sono stati effettuati all’interno dei vari uffici dai singoli Dirigenti.-
Il Presidente dà la parola alle sigle sindacali.
Il SIULP chiede che venga effettuata una ricognizione dei computer idonei a
supportare i sistemi tecnologici MIPG.
ll Presidente fa presente che sono in arrivo nuove macchine che andranno a colmare eventuali lacune.
Sempre il SIULP richiede che Referente \ Amministratore di Sistema sia affiancato, quanto prima, da altra persona che lo possa coadiuvare nel suo lavoro.–
Chiede inoltre che venga effettuato un corso di formazione per chi è in possesso di credenziali per accesso alla MIC e alla PEC.
Il Dott. A.V. (Dirig. UPGSP) fa presente che on line è disponibile il manuale di utilizzo PEC.
Il COISP fa presente quanto segue:
Presso la Sezione di P.G. della Procura, come confermato nel precedente verbale della commissione, risulta attiva una postazione certificata da cui è possibile accedere alla banca dati SDI. Considerato che fino ad oggi ci viene segnalato che gli inserimenti e le normali consultazioni al Sistema d’Indagine vengono costantemente delegati ai vari Uffici investigativi della Questura, già pesantemente oberati di carichi investigativi, si chiede che vengano aumentate presso la Sezione di P.G. della Procura le postazioni di lavoro certificate per l’accesso allo SDI, con particolare riferimento anche alle altre banche dati disponibili per il personale della Polizia di Stato (tra cui Punto fisco, INPS, MCTC, SIDET, Camera di Commercio, accesso ai portali dei vari operatori telefonici per consultazione e inserimento, accesso alla Posta Elettronica Certificata), evitando che accertamenti, che non richiedono una particolare ed approfondita attività investigativa, vengano delegati andando ad influire sui carichi di lavoro in capo al personale della Questura. A titolo di esempio, possono essere evitate deleghe relative a semplici inserimenti relativi a sospensioni dei processi stabilite dai vari giudici nel corso dell’udienza, nonché i semplici accertamenti relativi all’intestatario di un’utenza telefonica.

Riguardo ad un prossimo piano di ripartizione di computer, in vista del sempre maggior utilizzo simultaneo di banche dati, per ultimo il MIPG-web e il Money Transfer, si richiede che vanga posta particolare attenzione alla divisione PASI (uff. Armi e Uff. Passaporti), all’Ufficio Immigrazione ed all’Ufficio denunce, nonché agli Archivi dei Commissariati. Mentre all’Archivio Immigrazione è necessario un uno scanner multifunzione per la digitalizzazione.

Come ci è stato rappresentato da numerosi colleghi della Squadra Mobile, si richiede l’assegnazione di una stampante multifunzione ed in grado di gestire anche il formato A3, in quanto quello assegnato di recente non è sufficiente per le esigenze di quell’Ufficio.

Inoltre, stante la delicatezza del servizio assicurato dagli operatori del centralino, come peraltro evidenziato nel verbale del 30.06.2015, si rappresenta la necessità di un’installazione di un ulteriore computer, proprio in considerazione che da alcuni mesi l’unico computer lì presente ha dato dimostrazione di estremo rallentamento nel quotidiano e continuo utilizzo.

Si richiede di attivare le procedure per l’installazione di un risponditore automatico presso il centralino della Sezione Polizia Stradale sull’utenza 057535931. L’adozione di tale apparato risponderebbe alle esigenze del cittadino, che sarebbe direttamente indirizzato all’ufficio richiesto senza attese, e, nel contempo, allevierebbe i carichi di lavoro sul collega del corpo di guardia della Sezione, con particolare riferimento al turno antimeridiano.

Presso la Sottosezione di Battifolle il numero delle postazioni totali (teoriche) è di 10 computer, di cui 6 forniti dall’Amministrazione e ben 4 sono di privati. Va poi sottolineato che dei 6 PC dell’Amministrazione solo 1 si presenta con un hardware ed un software appena sufficienti per lavorare, pur essendo dotato di un sistema operativo rilasciato dalla Microsoft nel 2009. Gli altri 5 sono effettivamente obsoleti da tutti i punti di vista, con ancora installato un sistema operativo risalente a 15 anni fa, i cui aggiornamenti non sono più supportati da tempo, lasciando in balia delle onde ogni aspetto legato alla sicurezza della rete e delle banche dati ministeriali, nonché alla custodia dei dati conservati negli elaboratori, trattandosi di dati sia dei cittadini che dei colleghi. La situazione è ancora più depressa se considerata dal punto di vista dei monitors: sono solo 2 i monitors forniti dall’amministrazione a fronte di 10 postazioni, il resto sono periferiche ancore con tubo catodico che, per le loro caratteristiche tecniche, risultano dannose per la salute dei colleghi che se ne servono. La situazione è divenuta così insostenibile dopo il ritiro di 2 monitor guasti che sono stati ritirati dalla Zona TLC di Firenze, ma mai rimpiazzati, nonostante lettere di raccomandazione. Un capitolo a parte lo merita la nuova e unica fotocopiatrice multifunzione, stampante/scanner marca Olivetti modello d-Copia 4003MF, la quale risultata del tutto inadeguata ad assolvere le attività necessarie per la Sottosezione, soprattutto per la mancanza della compatibilità con il formato A3, di estrema importanza. Stante la gravità della situazione che costringe quotidianamente i colleghi a sopportare disagi divenuti inaccettabili, si chiede, per quanto possibile esaustivo e tempestivo, un deciso intervento da parte del competente Compartimento teso a colmare le gravi lacune che si sono venute a creare nel tempo per responsabilità che, certamente, non fanno capo ai colleghi là in servizio, i quali hanno già provveduto a segnalare il problema. Sarebbe infatti auspicabile che quella Sottosezione venga dotata di un ulteriore stampante multifunzione A3.
Presso i Commissariati di P.S. di Montevarchi e Sansepolcro si sono ricevute molte lamentele relative alla lentezza delle rete LAN ministeriale, sia durante la mattina che il pomeriggio, rendendo spesso ingestibile il lavoro di implementazione nelle molteplici banche dati in uso. Ci è giunta voce però che è prevista un’implementazione della velocità di trasferimento dati. Pertanto si richiede che venga dato il massimo impulso affinché tale miglioria si attui il prima possibile.

Presidente relativamente alle problematiche sollevate dal COISP fa presente
che con la nuova assegnazione di PC verrà rivisitata la dotazione ai vari uffici. Per le problematiche relative alla specialità verrà inviato stralcio del verbale al Dirigente del Compartimento. Per la rete LAN dei Commissariati comunica che recentemente il Dirigente TLC per la Toscana ha comunicato che è in progetto la revisione del sistema in questione.

La Dott.ssa FRANCONIERI relativamente agli Uffici della Procura fa presente che la postazione SDI presso quegli Uffici é stata tecnicamente allestita per il personale della Polizia di Stato e che è prontamente utilizzabile dal personale munito di credenziali di accesso, che al momento NON risultano richieste agli atti.

Il Presidente fa presente che relativamente alle fotocopiatrici l’appalto è stato fatto a carattere nazionale e che saranno comunque intraprese utili iniziative al fine di ovviare all’inconveniente segnalato.


 

La CONSAP fa presente che relativamente alle problematiche della Sottosezione della Stradale si associa a quanto espresso dal rappresentante COISP, sensibilizzando l’Amministrazione a risolvere quanto prima la situazione a livello informatico. Rinnova nuovamente la richiesta per quanto riguarda il terminale per l’operatore di giornata unicamente per situazioni che lo richiedano (operatore COA impegnato e operatori della Questura o Sezione). Per quanto attiene alla videosorveglianza della caserma della Sottosezione riferisce che sono stati cambiati i monitor ma le telecamere sono vecchie e non funzionali.-


Il SIAP si associa alle richieste del COISP e prende atto dei solleciti per la
telecamera per la videosorveglianza del Commissariato di Sansepolcro.


Il SILP\CGIL fa presente che presso la Polfer di Terontola sono presenti due computer dei tre in dotazione con monitor con tubo catodico. Chiede inoltre che tutti gli operatori siano abilitati all’utilizzo della PEC e della MIC.

Il Presidente fa presente che verrà inviato stralcio del verbale al Dirigente Polfer del Compartimento di Firenze.-


L’UGL relativamente al Commissariato di Montevarchi chiede che un secondo Referente Informatico sia messo a disposizione di problematiche riguardanti la provincia e che i cicli di addestramento per l’MIPG rientri nella fattispecie degli addestramenti tematici di settore e che l’addestramento stesso sia programmato ed organizzato per cui al momento in cui viene svolto il personale non venga distolto da altre attività.


Il Presidente fa presente che verrà sollecitato il Dirigente ad organizzare le sedute di aggiornamento secondo quanto previsto dall’art. 4 della contrattazione decentrata, inoltre fa presente che l’Amministrazione sta valutando la seconda persona da nominare da Referente.
Il Presidente successivamente cede la parola ai rappresentati dell’Amministrazione.-


Il Dott. SARCOLI illustra le problematiche affrontate ed incontrate con l’ingresso del MIPG WEB, fa presente che attualmente il sistema ha superato il numero di 17.000 atti protocollati, mentre sono stati creati oltre 7800 fascicoli digitali e sono stati digitalizzati oltre 2000 dello storico. Sta proseguendo l’attività di allargamento degli uffici organizzati secondo il modello di gestione che presto verrà completata.–
Gli altri rappresentanti dell’Amministrazione non hanno nulla da aggiungere rispetto agli argomenti trattati da questa Commissione.
Alle ore 12.45 il presente verbale viene chiuso e la commissione si aggiorna alla naturale scadenza.