Iscrizione alla Newsletter

Coisp Segreteria Arezzo

CAMBI Turno e non solo

COISP CAMBIO TURNO Questura Arezzo
Posted: 1 ottobre 2017 alle 11:08   /   by   /   comments (0)

Ill.mo Signor QUESTORE Dott. Bruno FAILLA,

la invitiamo a leggere quanto contenuto nella qui menzionata e allegata C.M. 557/RS/01/113/5895 del 19 febbraio 2013 ed in particolare il seguente passaggio : … “il cambio turno d’ufficio (art.11, comma 2, lett.b) può essere disposto esclusivamente per particolari e motivate esigenze di servizio, la cui valutazione è rimessa al Dirigente nell’ambito di una gestione delle risorse e di un’organizzazione dei servizi improntate a principi di ottimizzazione, razionalità, efficienza e trasparenza. Tale valutazione deve contemperare l’esigenza primaria della garanzia dei servizi con il rispetto dei diritti del personale che, con i cambi dell’orario di lavoro, può vedere condizionata la possibilità di organizzare la propria vita e di attendere ad interessi già pianificati. Ne consegue che il ricorso al cambio turno non costituisce la soluzione estemporanea a carenze di organico o ad eventuali problematiche interne connesse agli assetti organizzativi o alle articolazione orarie adottate.
Orbene la vogliamo ancora una volta informare della particolarità gestionale di tale istituto che viene utilizzato dai virtuosi conoscitori delle norme come escamotage per garantirsi quel “manipolo” di operatori da spalmare su “improvvisi” servizi di O.P. (manifestazioni come quella di “TATOO”, TE DEUM ecc… note da settimane a tutti senza che alcuna decisione preventiva venga presa, ma attendendo sempre l’ultimo momento) che divengono tali soltanto per la tardiva attivazione di adeguate misure nella pianificazione dei servizi.

Entrando in un caso pratico, Signor QUESTORE… essendo slittata a lunedì sera la partita di calcio dell’Arezzo, quel nutrito personale già programmato settimanalmente per tale evento, si è trovato di fronte a tale ventaglio di situazioni/proposte :
richiedere un recupero riposo/congedo ordinario e quindi non percepire alcun Cambio Turno;
essere impiegato in un servizio (quale? dove?) in analoga fascia oraria (18/24) di quello annullato, per non dover così corrispondere la prevista indennità di cambio turno sulla giornata di riposo (come previsto dalla sopra citata circolare).
Tenga poi in considerazione che in tale caso poi è probabilissimo (diciamo al 99%) che tale personale sia poi impiegato anche il giorno successivo nel servizio di O.P. serale (18/24) allo Stadio, stante l’irreperibilità di personale idoneo a lavorare in tale orario.

Sinceramente non ci stiamo più capendo nulla su come vengono organizzati e predisposti determinati servizi, vorremmo che Lei sfatasse questo riparo dietro al quale si barricano tutti i suoi più stretti collaboratori: la supposta difficoltà se non impossibilità di disquisire con Lei e che tale difficoltà sia una delle cause della scarsa ottimizzazione, razionalità, efficienza e trasparenza nei servizi della Questura.

Con la presente chiediamo quindi cortesemente alla S.V. un incontro per poter dialogare su una serie di problematiche che interessano gli Uffici da Lei diretti e che, non affrontate, stanno contribuendo a un sentimento di crescente malumore e disfattismo nel personale.

Arezzo, 23 settembre 2017

La Segreteria Provinciale Co.i.s.p. di Arezzo

SCARICA PDFCAMBI Turno e non solo

coisp_bandiera